..il mio stomaco che parla..

"Fatti non foste a viver come bruti ma per seguire virtute e canoscenza"

14 giugno 2006

Dormi..che è meglio..

Dolce è il dolore che porti negli occhi,
quanto il perdersi dentro di te.
Ed il lieve infuriare di rabbia che porti
aggrappata alla fragilità.

Dormi che è meglio pensarci domani
alla muta distanza che scorre tra noi



quando non sei vicino a scaldare i miei sogni,
quando i sogni nemmeno son qui.

Non immagini quanto sia dolce sfiorare
dai tuoi incerti sorrisi la felicità.
Anche solo per pochi secondi capire
che qualcosa di buono c’è in me.

7 Comments:

Anonymous ninna_r said...

Pure poeta?

2:47 PM  
Anonymous Anonimo said...

E' una finta la licenza poetica....

Uno dovrebbe cercare di rimanere serio, ma quando ci si "invornisce" troppo è una brutta storia....lasciamo stare!

USCIRE!!!!
Leggeri come uccelli, ma non come piume...e chi orecchi per intendere, in-tenda!

Rusè, ma a 500 KM da Roma...dove sei andata ad abitare??

BBB

9:02 AM  
Anonymous ninna_r said...

Nella provincia di Lodi...

8:10 PM  
Anonymous ninna_r said...

Ah, se volete vedere la pupa andate qui: http://www.flickr.com/photos/ninna_r/

9:27 PM  
Blogger il Duca said...

...Ma che bella pupotta!!!!...pure mezza milanese sei diventata Rusè!!!!
Mannaggia...

2:44 PM  
Anonymous Anonimo said...

..che sfiga..pensavo che il commento che ti ho lasciato fosse stato pubblicato.. e invece..beh ci provo ora..
ma queste stupende parole sono opera della tua "nota"vena poetica o sono un bel copia e incolla per far colpo su qualche bel gatto?ciao dal gatto nero...xxx

8:17 AM  
Blogger il Duca said...

..Caro Gatto nero..è risaputa la sfiga che porti...
E diciamo che queste parole sono uscite in un momento di puro "invornimento"...che per fortuna capita raramente...ma quando capita...
Ovviamente non sono così poetico, diciamo che sono un più abile cercatore di belle canzoni...Ah è andata, W600...bella pe te!

10:57 AM  

Posta un commento

<< Home

eXTReMe Tracker